Il tuo angolo di casa lontano da casa...
Famiglia Papi

Cosa visitare ad Arezzo in un giorno


Cosa visitare ad Arezzo in un giorno

Arezzo, splendida città della toscana, sorge su un colle all’incrocio di quattro valli. E’ una delle città più ricche della regione e grazie alla sua posizioni, lungo la via Cassia, ha sempre avuto un ruolo importante e di rilievo nella storia della Toscana.

Città natale di personaggi di rilievo come Guittone d’Arezzo, Francesco Petrarca, Pietro l’Aretino, Francesco Redi, Giorgio Vasari e altri che hanno lasciato tracce del loro passaggio in città.
Moltissimi sono i musei e le chiese colme di opere d’arti tutte da scoprire. Facciamo un piccolo percorso per scoprire alcune meraviglie di questa splendida città.

Una delle attrattive più interessanti è la Basilica di San Francesco, situata nell’omonima piazza, dove all’interno nella Cappella Bacci si trova il ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce capolavoro rinascimentale di Piero della Francesca. La piazza, fulcro di Arezzo moderna, è punto di ritrovo per iniziare la movida notturna.

Proseguendo lungo Corso Italia si arriva alla Pieve di Santa Maria con la sua bellissima facciata romanica con colonnato. All’interno sono conservati un polittico di Pietro Lorenzetti (Madonna col Bambino, Annunciazione, Assunta), la Croce Lignea di Margarito e l’affresco dei Santi Francesco e Domenico. Della antica facciata si può ammirare lo straordinario ciclo medievale raffigurante i dodici Mesi.

Veduta di piazza grande ad ArezzoSi arriva poi nella Piazza Grande, costeggiata su un lato dal Loggiato del Vasari e dal Palazzo della Fraternita fei Laici con la Madonna della Misericordia di Bernardo Rossellino in una lunetta della facciata. La piazza è famosa per essere stata il set cinematografico della “La vita è bella” di Roberto Benigni. Tra le manifestazioni che si svolgono nella piazza si ricorda La Giostra del Saracino, che evoca la storia medievale della città con una gara tra cavalieri la galoppo e un corteo con raffiguranti e sbandieratori. La giostra si tiene due volte all’anno: a giugno in notturna e a settembre diurna. La mensile fiera Antiquaria (la prima domenica di ogni mese) la troverete sempre in Piazza Grande.

Nella parte alta della città si erge maestoso il Duomo di Arezzo, intitolato a San Donato. Sorto su un’antica chiesa paleocristiana, la cattedrale è famosa per le bellissime vetrate. Le sette finestre, capolavoro dell’arte vetraria, furono eseguite nel ‘500 dal maestro francese Guillaume de Marcillat. All’interno si trovano anche una piccolo affresco di Piero della Francesca raffigurante Maddalena e alcune terrecotte di Andrea della Robbia. Merita una visita anche il Museo dell’Opera del Duomo che conserva tre crocifissi lignei del XII-XIII secolo, una Annunciazione del Rossellino e alcuni dipinti del Vasari.

Sempre nella sommità del Colle di San Donato vi è la Fortezza Medicea, massiccia costruzione poligonale, perfettamente inserita nella cintura delle mura, l’attuale fortificazione fu realizzata su direzione di Antonio da Sangallo (il Giovane) e Nanni Unghero tra il 1538 ed il 1560.

Tra la cattedrale e la Fortezza si trova Il Prato, il parco cittadino di più antico impianto e di maggior suggestione. Da qui una meravigliosa vista su tutta la città sottostante e della Valle dell’Arno.

Altri lavori del Vasari sono conservati nella Casa di Vasari, da lui costruita nel 1540. Altre sue opere si possono ammirare al Museo d’Arte Medievale e Moderna, molto rinomato anche per la splendida collezione di maioliche.

Arezzo ha molto altro da offrire che difficilmente può essere visto in un giorno. Questi ovviamente vogliono essere solo consigli per spendere una piacevole giornata nella cittadina.

-> testo da rifare perche preso su internet <-

Periodi degli eventi caldi per visitare Arezzo

Questi qui sotto i principali eventi che la città offre:

-> Giostra del saracino, il ….

Fare intro con leggi di più

 

-> Fiera dell’ antiquariato

Ogni Prima domenice del mese ed il sabato precedente oltre 500 espositori allestiscono allestiscono i loro stands in Piazza Grande e nelle strade limitrofe, trasformando il cuore del centro storico di Arezzo in una delle più grandi esposizioni all’aperto di antiquariato.

Si tratta di una mostra mercato di antiquariato, modernariato, collezionismo e artigianato creata nel 1968 su idea dell’antiquario e collezionista aretino Ivan Bruschi.

Gli espositori arrivano da ogni parte d’Italia e la caccia all’oggetto pregiato, alla curiosità, al pezzo mancante di una preziosa collezione, si apre già alla mattina presto e si chiude, spesso dopo accese contrattazioni, al tramonto della domenica. -> testo da rifare perche preso su internet

 

Arezzo e “La vita è bella”, o meglio Arezzo e il capolavoro di Roberto Benigni.

In questa sezione visitarezzo.com vuol fare un ringraziamento di cuore al grande attore, regista e sceneggiatore per le emozioni che ci ha regalato e per aver scelto la nostra Arezzo come ambientazione di quello che si può definire un capolavoro del cinema italiano. Un grazie anche, dal nostro punto di vista, per aver fatto conoscere Arezzo in tutto il mondo, rendendola ancor più bella di quanto già non sia. Proponiamo, quindi, l’itinerario de “La vita è bella” che vi accompagnerà a scoprire i luoghi aretini visti, per molti per la prima volta, sul grande schermo

Arezzo Wave

Piero della francesca

Giorgio Vasari